2016: cosa ho imparato

 

Quando ho aperto la partita iva nel 2013 l’ho fatto un pò da incosciente, avevo due strade: continuare a fare il mio vecchio lavoro da un altra parte oppure provare a fare quello che mi piaceva, senza sapere ne come ne quando ne se avrebbe funzionato. Ho preso la macchina, sono andata ad Alba e sono entrata dal commercialista, ho lasciato i miei dati e dopo due ore ero una freelance anche se non sapevo bene cosa fosse: non avevo mai fatto una fattura, non avevo mai preparato un preventivo, non avevo mai dovuto vendere un mio servizio, insomma sono partita davvero da zero.  Continua a leggere

Annunci

Instagram: Quali hashtag usare per le foto di vino?

Sicuramente il 2016 è stato l’anno di Instagram: solo 6 mesi avrei detto Snapchat, ma i social cambiano così velocemente che è difficile stare al passo e bisogna leggere e informarsi ogni giorno:

Prima con Twitter poi con Instagram: gli hashtag sono diventati una vera e propria ossessione, anche se ammetto che molte persone non sanno come usarli.

Ho deciso quindi di farvi un elenco degl’hashtag correlati alla tematica vino e il loro utilizzo: Continua a leggere

I Social Media mi faranno vendere di più?

Molto spesso, al primo incontro con il cliente, la prima frase che mi sento dire è: voglio vendere di più, incrementerò le mie vendite avendo i social network attivi e ben gestiti?

La risposta credo valga un milione di dollari, perchè per ogni azienda si avranno risultati differenti.

Il problema è che le persone che magari decidono di investire nel marketing online vedono ottimi risultati delle grandi aziende, ma se il marchio è famoso ovviamente le interazioni e l’interesse degl’utenti sarà diverso confronto a quello per un marchio simile ma sconosciuto.

Continua a leggere

I video nella promozione del vino

Uno dei trend dell’ultimi mesi su Facebook sono i video, le nostre timeline su facebook sono invase da brevi (e non ) clip video.

Gattini, ricette e video divertenti per passare il tempo, ma non solo, anche raccontare. La tendenza nell’ultimi anni è scrivere sempre meno, se prima lo storytelling passava dalle parole, per passare alle fotografie, adesso si è arrivati al immagini in movimento.

Continua a leggere